Una spruzzata di Veteran sul raduno delle Alfa Romeo 1900

Alfa Romeo RadunoIl complesso delle intriganti iniziative, statiche e dinamiche, che l'Alfa Blue Team promuove sul leitmotiv dell'alfaziosità annovera l'annuale rimpatriata del modello 1900 e derivate. L'occasione è tanto più suggestiva posto che non constano altrove manifestazioni specificamente dedicate a questo modello.

Poteva mancare il nostro caro Veteran Car Club Ligure? Certamente no! E' così che sabato 22 settembre un capannello di 23 vetture si è raccolto presso la sede dell'Alfa Blue Team, alle porte di Milano, per riassaporare, innanzitutto, il piacere della fratellanza alfista in un luogo deputato alla rievocazione della storia del marchio e consacrato alla fede nel "biscione" ante Fiat. Ovviamente, la chiamata di un modello di contenuta diffusione non poteva vantare grandi numeri partecipativi, ma gli esemplari presenti hanno significativamente coperto tanto la produzione di serie quanto quella di nicchia legata alle carrozzerie speciali.

Ecco, allora, che le tradizionali berline della prima e della seconda serie (cosiddette Normale e Super) sono state affiancate dalle leggendarie AR 51 e 52 "Matta", da rare cabriolet Pinin Farina e Stabilimenti Farina, dalle versioni Sprint e Super Sprint di Touring Superleggera, sin'anche da autentiche "mosche bianche" quali Ghia Aigle, C Sprint Pinin Farina, TI Pinin Farina (2 esemplari presenti sui 3 prodotti) e "Corto Gara" di Touring Superleggera (nuovamente, 3 soli esemplari prodotti). La colonna ha percorso itinerari secondari, mollemente adagiata in andatura turistica, per raggiungere lo scenografico borgo di Trezzo sull'Adda ove le vetture si sono leziosamente prestate agli sguardi dei non pochi avventori, distribuite tra l'eleganza del parco del Castello, la monumentalità artistica dell'antica centrale idroelettrica e le colorate piazzette.

Guarda la galleria fotografica

Enzo Blengino/Anna Parodi