Raduno di Moto Guzzi Sport 15

Raduno Moto GuzziStoria, leggenda e meccanica. Ma soprattutto tanta passione. Sono questi gli ingredienti che hanno fatto da piatto forte al primo raduno internazionale di Moto Guzzi Sport 15, svoltosi domenica 22 settembre a Fiorenzuola D’Arda, in provincia di Piacenza.

La manifestazione ha avuto come teatro la splendida cornice naturale compresa tra i Colli Piacentini, la Val D’Arda e la Val Stirone, e si è snodata su un percorso di circa 60 chilometri toccando località di grande interesse storico e naturalistico come Castell’Arquato e la Diga di Mignano.

È stato un grande successo. Al raduno, infatti, hanno partecipato ben 93 Moto Guzzi Sport 15 convenute a Fiorenzuola da ogni angolo d’Italia e d’Europa (la più lontana è arrivata dalla Germania).

Ai nastri di partenza si è allineata la più grande ed eterogenea schiera di Sport 15 della storia del motociclismo: modelli prima serie, modelli seconda serie, 2VT, sidecar, moto-furgoncini, esemplari in perfetto stato di conservazione e altri restaurati a nuovo come se fossero usciti ieri dagli stabilimenti della Moto Guzzi.

“Forse neanche a Mandello negli anni ’30 si erano viste tante Sport 15 tutte insieme” ha detto Paolo Rossi, uno degli organizzatori del raduno e autore insieme a Flavio Mellano di “Sport 15 – Istantanee di una Passione” un libro monografico pubblicato la scorsa primavera.
La manifestazione ha avuto un padrino d’eccezione: Federico Parodi, discendente dell’omonima famiglia che negli Anni ’20 fondò la Moto Guzzi insieme a Carlo Guzzi.
Nell’occasione, Parodi ha regalato al comitato organizzatore del raduno (composto, oltre che da Rossi e Mellano, anche da Claudio Bonalberti e Carlo Spotti) una lettera scritta nel 1924 da Carlo Guzzi nella quale il co-fondatore della casa motociclistica spiegava ai suoi soci lo stato di avanzamento nella costruzione dello stabilimento di Mandello, sottolineando il proprio impegno a sviluppare in tempi brevi un nuovo motore. Magari, confidando in un pizzico di buona sorte.

Visto il successo di pubblico e l’entusiasmo suscitato dallo storico raduno di Sport 15, gli organizzatori sono già pronti a fare al bis: “L’anno prossimo ci riproveremo con l’obiettivo di superare i 100 partecipanti” promettono Rossi, Mellano, Bonalberti e Spotti dando fin d’ora appuntamento all’estate 2014 a tutti gli appassionati dell’Aquila di Mandello.

Comunque saremo presenti alla fiera di Novegro nel padiglione centrale , il 9 novembre 2013, per distribuire le foto del raduno .

Guarda la galleria fotografica