News

Raduno nazionale "ASI Moto-show" a Varano de’ Melegari (PR). Il Club ha avuto un proprio box sul circuito dove è stato nostro ospite il campione del passato Roberto Gallina che ha partecipato con una Paton 500 cc. La notizia dell'improvvisa scomparsa di Franci giunta nel primo pomeriggio del sabato ha fatto prevalere sulla passione il desiderio di rientrare a Genova per essere vicini agli altri amici del club.
Il cattivo tempo che aveva caratterizzato gli incontri della prima parte della stagione 2006 ha questa volta risparmiato la schiera dei soci motociclisti che hanno partecipato al primo raduno di quest’anno a loro dedicato. Dopo le iscrizioni al "Baretto" di Corso Italia, a Genova, la carovana delle moto si è trasferita verso la Valbisagno e ha poi imboccato la mitica "Statale 45".
Ancora una volta il maltempo, che sembra accanirsi contro le manifestazioni organizzate dal Club in questa prima parte della stagione, è stato il protagonista della "chiamata generale" per auto e moto storiche. La manifestazione, che prevedeva il concentramento dei mezzi dei soci in Piazza della Vittoria, a Genova e la benedizione degli stessi, ha avuto un discreto successo: numerosi i soci che hanno partecipato con le loro automobili, mentre i motociclisti presenti che hanno rischiato contro le intemperie si contavano sulle dita di una mano.
VCCL
Assemblea annuale ordinaria presso l’Hotel "La Capannina", a Genova. I Soci presenti hanno approvato all’unanimità sia il rendiconto consuntivo del 2005 sia il rendiconto preventivo del 2006. È stata inoltre approvata all’unanimità la proposta del Consiglio Direttivo di destinare gli accantonamenti degli anni precedenti quale fondo da utilizzare per la realizzazione di una futura e più godibile sede sociale. È stata anche ricordata la prematura scomparsa, avvenuta lo scorso mese di febbraio, del socio Costantino Citernesi.
Sembra ieri ma ormai siamo giunti alla decima edizione del raduno di auto e moto d'epoca città di Pietra Ligure, un raduno nato solo e semplicemente dalla passione di tre amici che aiutati dai commercianti locali e dal comune raduna nella piccola cittadina cinquanta auto e cinquanta moto di costruzione anteriore al 1950. Il nostro club già nelle prime edizioni era presente ma solo con vetture di soci che vi partecipavano; da ormai quattro anni il VCCL è tra i patrocinatori e fornisce un ottimo supporto in fase di preparazione al raduno.
Finalmente è arrivato il giorno del primo giro turistico fuori porta del 2006; ottima la risposta dei Soci che evidentemente avevano una gran voglia di incontrarsi nuovamente dopo la lunga pausa invernale. Primo appuntamento a Genova, in Corso Italia davanti al "Baretto", da dove abbiamo raggiunto il Colle di Velva, nell’entroterra di Sestri Levante.
Il cattivo tempo che aveva caratterizzato gli incontri della prima parte della stagione 2006 ha questa volta risparmiato la schiera dei soci motociclisti che hanno partecipato al primo raduno di quest’anno a loro dedicato. Dopo le iscrizioni al "Baretto" di Corso Italia, a Genova, la carovana delle moto si è trasferita verso la Valbisagno e ha poi imboccato la mitica "Statale 45".
Viaggio a Parigi in occasione della "31a Retro-Mobile", esposizione di auto e moto d’epoca con mostra-scambio di ricambi, modellismo e giocattoli d’epoca. Il reportage con alcune splendide foto del nostro socio Billi sarà pubblicato sul prossimo numero del nostro notiziario.
I resti degli oltre trenta centimetri di neve caduti sulla città tra giovedì 26 e venerdì 27 erano ancora ben visibili ai lati del piazzale e all’interno delle aiuole antistanti il "Baretto" di Corso Italia, a Genova, anche quest’anno luogo del primo incontro della stagione.
Anche questa attività ha avuto grande successo. Il tragitto in pulman è stato un po' lungo, il freddo ha "picchiato" con una certa intensità ma non è stato sufficiente per smorzare gli entusiasmi dei partecipanti. Il mercatino di Strasburgo, le vetture del Museo Schlumpf (www.collection-schlumpf.com) e i treni del Museo Ferroviario hanno occupato tutto il tempo disponibile e fatto rimpiangere la decisione di limitare il viaggio al 10 dicembre. Sarà per la prossima volta: il gruppo dei "vagabondi" si stà rafforzando e attende soltanto di allargarsi con altri partecipanti.

Pagine